Multifunzione RIPS inkjet per l’ufficio: la salute prima di tutto.

Fino a qualche anno fa, le stampanti inkjet o meglio a getto d’inchiostro erano la soluzione da adottare per la stampa a colori in ambito casalingo.
Questo era dovuto al fatto che esse rappresentavano la soluzione più pratica, comune, ma soprattutto quella più economica.

Le stampanti laser esistono già da molto tempo, ma inizialmente sono state frenate da un costo troppo elevato, dimensioni più ingombranti e sopratutto più inquinanti per l’ambiente. Oggi l’evoluzione tecnologica ha portato ad un ridimensionamento delle stampanti laser e soprattutto ad un costo molto più accessibile, sia della macchina che delle “cartucce”.


Ecco quindi sorgere l’interrogativo: meglio una stampante inkjet o laser? Dipende, specialmente dall’utilizzo che se ne intende fare. Come al solito non esiste una risposta per tutti, ma va analizzato caso per caso. 

  • Una laser solitamente consuma in funzione tra i 150W e i 400W, mentre una stampante a getto d’inchiostro molto meno della metà.
  • Infine non meno importante, anzi, il fatto che durante la stampa le laser producono polveri sottili, qualcuno addirittura a ipotizzato che l’impatto sulla salute e`apri a quello che si avrebbe in una strada abbastanza trafficata.

Come capirai quindi la scelta resta molto complessa, ecco perché confrontarsi con un esperto del settore sarebbe la miglior soluzione. Personalmente sconsigliamo vivamente di poggiarla sulle scrivanie, sia in ambiti domestici che in ambiti lavorativi.

SCOPRILA QUI

Post by ClickCompany

Comments are closed.